Be Cotton

Be Cotton è una linea di abbigliamento per promuovere valori condivisi come il commercio Equo Solidale e lo sviluppo sostenibile.

I capi sono realizzati con cotone organico, coltivato in India e Tanzania senza prodotti chimici nocivi, con un’attenzione particolare alla salute e ai diritti dei contadini che lo coltivano, e confezionati in piccole aziende del biellese.

Vai alla scheda

Biova Progetto

Biova è un progetto di economia circolare che trasforma il pane invenduto in birra artigianale.

La prima birra italiana contro lo spreco alimentare.

Cou(L)ture Migrante

Cou(L)ture Migrante è un atelier sartoriale Multietnico  che coinvolge donne e uomini richiedenti asilo. 

E' un luogo vitale e creativo di formazione e produzione in cui si integrano stili e tradizioni antiche e contemporanee e vengono creati nuovi oggetti fatti a mano, utilizzando materiali riciclati che vengono rimessi in circolazione. La creazione fatta a mano limita l’uso di macchinari e prodotti chimici riducendo la produzione di rifiuti.

La Saponaria

La Saponaria è un laboratorio consapevole di produzione artigianale di cosmetici naturali.

Gli ingredienti sono coltivati da piccole aziende agricole o da realtà che promuovono progetti sociali e di inclusione lavorativa ed i prodotti sono certificati biologici e privi di sostanze nocive per la salute e l’ambiente.

Mafric

MAFRIC è un marchio di moda etica e sostenibile nato in Italia, che produce abbigliamento etnico e accessori per la casa in stile africano, in collaborazione con una rete di sartorie sociali italiane.

Esse offrono opportunità di formazione professionale e inserimento lavorativo a donne straniere in difficili situazioni personali o familiari, giovani migranti e persone con disabilità mentali e fisiche.

NO CAP

NO CAP (no caporalato) è un movimento nato per contrastare il “caporalato” in agricoltura: ha definito e sostiene la “filiera agricola etica”, un modello economico basato sull’etica e sullo sviluppo sostenibile, applicato alla coltivazione biologica del pomodoro.

Oikos

Oikos è una cooperativa sociale presso il carcere di Vigevano.

Le detenute acquisiscono professionalità, disegnando e realizzando borse in tessuto con l'utilizzo di materiali donati da aziende: plastica, rimanenze di stoffe e tessuti vari; sono inserite nel circuito delle sartorie carcerarie, che lavorano per importanti marchi e aziende di abbigliamento.

Smolart

Smolart Self Help Group è un'aggregazione spontanea di artigiani e artisti della pietra saponaria, materia prima dell’artigianato nella regione di Kisii, nel Kenya Occidentale. 

Gli aderenti sono specializzati nelle varie fasi di lavorazione della pietra saponaria e Smolart offre loro sostegno tecnico, finanziario e commerciale; l’obiettivo è quello di affrancarsi dalla dipendenza da intermediari commerciali per la vendita dei prodotti artigianali e artistici  e poter così incrementare le entrate degli associati e migliorare il loro tenore di vita e quello delle loro famiglie. 

Soruka

Soruka è una linea di borse realizzate con ritagli di pelle recuperata, ognuna è creata a mano, preservando le tecniche tradizionali artigianali e riducendo l’impatto ambientale del pellame di scarto.

Sono prodotte da un gruppo di artigiani indiani e distribuite da una piccola ditta spagnola.

Valdibella

La cooperativa si spende a favore di un’economia libera dalle mafie, restituendo la dignità agli agricoltori, promuovendo azioni concrete contro lo sfruttamento commerciale e lavorativo; inoltre  utilizza metodi di agricoltura biologica che puntano sulla biodiversità e su colture autoctone.

Valdibella ha un progetto articolato: coltivare la terra e le relazioni umane nel rispetto degli equilibri naturali e sociali.